movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

DigItalia. Una rivista sulle Biblioteche Digitali

Dettagli evento

DigItalia. Una rivista sulle Biblioteche Digitali

Ora: 20 Marzo 2013 a 31 Marzo 2013
Luogo: web
Sito web o mappa: http://digitalia.sbn.it/
Tipo di evento: biblioteca, biblioteca digitale, servizi bibliotecari, documento digitale
Organizzato da: ICCU - DigITALIA
Attività più recente: 22 Mar 2013

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

DigItalia, rivista del digitale nei beni culturali, edita dal 2005 dall'ICCU, si colloca nel campo dell’editoria periodica specializzata in Italia, individuando quale obiettivo primario lo studio ed il dibattito critico sulle tematiche relative all’applicazione delle tecnologie digitali alle varie tipologie del patrimonio culturale. Dal 2012 su piattaforma OJS con il supporto dell'Università di Macerata.

Tratto da: Anna Maria Tammaro in Digitalia; numero 0 - 2005:

"Viviamo in un’era tecnologica e in particolare in un periodo dominato dalla tecnologia digitale. Per molti, la tecnologia digitale sembra avere il potere di realizzare ogni nostro desiderio, migliorare la nostra vita, moltiplicare le nostre possibilità e anche trasformare la società in cui viviamo, che diventa la Società dell’informazione o della Conoscenza, fino a ridisegnare il corso della storia. Per altri invece, la tecnologia digitale è un fattore di forte discontinuità con un passato che si vorrebbe conservare inalterato o di cui, in ogni caso, si vorrebbero difendere alcuni “valori” che sembra potrebbero andare persi. Le biblioteche digitali si trovano a nascere e a svilupparsi in questo contesto.(...)
La prima definizione di biblioteca digitale è nata nel 1993 e l’autrice è stata Borgman (Borgman 1993; Borgman 1999) che, in un periodo in cui veniva usato solo il termine biblioteca elettronica per definire il concetto, usa invece biblioteca digitale per definire la combinazione di:
  • un servizio;
  • un'architettura di rete;
  • un insieme di risorse informative incluso banche dati testuali , dati numerici, immagini, documenti sonori, video eccetera;
  • un insieme di strumenti per localizzare, recuperare e utilizzare l'informazione recuperata.

La comunità bibliotecaria focalizza i servizi e vede la biblioteca digitale come estensione e/o come aggiunta di nuovi servizi delle biblioteche nella Società dell’informazione. Estensione dei servizi, dal punto di vista dei bibliotecari, significa migliorare i servizi esistenti e ampliare le risorse informative attuali, ad esempio avviare il servizio di reference digitale attraverso Internet, oppure usare le risorse informative disponibili liberamente in Internet per rispondere alle richieste degli utenti. Aumentare i servizi significa invece avviare nuove funzionalità e servizi a supporto degli utenti e, in alcuni casi aumentare anche il target di utenza istituzionale. (...)"

Spazio commenti

Commento

RSVP perché DigItalia. Una rivista sulle Biblioteche Digitali possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio