movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Il Salone Internazionale del Libro va a caccia di startup digitali

Dettagli evento

Il Salone Internazionale del Libro va a caccia di startup digitali

Ora: 3 Marzo 2014 a 12 Maggio 2014
Luogo: Salone Internazionale del Libro
Città: Torino
Sito web o mappa: http://2014.digitalfestival.n…
Tipo di evento: bando, concorso, startup, libri, digitale, editoria, fiera del libro, innovazione
Organizzato da: 27° Salone Internazionale del Libro di Torino
Attività più recente: 27 Apr 2014

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

PROROGATO IL BANDO PER LE STARTUP FINO AL 15 MARZO

Da martedì 28 gennaio online il bando per selezionare 10 progetti innovativi che verranno ospitati a maggio a Torino in un'area altamente interattiva. Software che permettono di arricchire i libri digitali con contenuti multimediali quali video, animazioni 3D, audio e musiche. Esperimenti di lettura condivisa e partecipata, che consentono al lettore di accedere agli ebook in streaming online insieme ad altri utenti di ogni parte del mondo, commentandoli e condividendo i propri contenuti sui social network. O ancora progetti online per aspiranti scrittori, che permettono di creare racconti e contenuti originali in maniera collaborativa direttamente sul web. Sono solo alcune delle frontiere del libro digitale che saranno di scena al 27° Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma dall'8 al 12 maggio prossimi. 

Il Salone apre le porte ai nuovi progetti digitali con l'Area Startup: un'area del Padiglione 2 di Lingotto Fiere interamente dedicata a 10 startup internazionali che offrono servizi innovativi per la fruizione dei contenuti editoriali. Le giovani imprese e le loro idee migliori verranno selezionate attraverso un bando internazionale reso pubblico il 28 gennaio.  Oltre agli esempi precedenti, c'è anche chi si dedica a iniziative per target specifici, dai bambini ai disabili: aziende che propongono favole digitali o giochi didattici che si trasformano a seconda del livello di interazione del piccolo lettore, sbloccando nuovi contenuti, aggiornandosi e «crescendo» insieme a lui. Oppure applicazioni dedicate ai bambini dislessici, che permettono l'esecuzione diesercizi, integrandoli e completandoli con le attività svolte quotidianamente nei centri specializzati. Le aziende che faranno parte dell'Area Startup verranno selezionate attraverso un bando internazionale, compilabile a partire dal 28 gennaio tramite form online all'indirizzo http://2014.digitalfestival.net/call-startup/.

La call è aperta alle startup nate dopo il 1° gennaio 2011 che operano in ambito editoriale e che lavorano per una nuova fruizione dei contenuti. Le aziende interessate potranno presentare la propria candidatura – rigorosamente in inglese - fino al 15 marzo 2014. I 10 migliori progetti pervenuti avranno l'opportunità di partecipare gratuitamente alla XXVII edizione del Salone del Libro di Torino. Tre dei 10 posti in palio saranno riservati ad aziende del territorio piemontese.

L'area con i 10 stand sarà riconoscibile grazie a un allestimento particolare e la parte espositiva verrà completata da un'arena centrale dedicata ad attività esperienziali, che coinvolgeranno pubblico e addetti ai lavori. Ogni azienda, inoltre, avrà la possibilità di presentare il proprio progetto agli editori del Salone, grazie a un palinsesto di incontri B2Bpreorganizzati. Il progetto si avvale della collaborazione di alcune importanti realtà che gravitano intorno al mondo delle Startup: associazioni, acceleratori d'impresa, business network, incubatori.

Spazio commenti

Commento

RSVP perché Il Salone Internazionale del Libro va a caccia di startup digitali possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Commento da Maurizio Caminito su 7 Aprile 2014 a 19:15

Le start up selezionate offrono servizi innovativi per la fruizione dei contenuti, che contribuiscono a trasformare e a sviluppare il prodotto editoriale in formato digitale, al di là dell’ormai ‘tradizionale’ eBook.

 

Dalle piattaforme per la lettura condivisa e di tutoraggio per gli studenti ai software per la creazione di contenuti digitali interattivi, dalle applicazioni di supporto all’apprendimento e allo sviluppo di nuove capacità per i bambini a strumenti per esercitare e migliorare la conoscenza delle lingue straniere, fino a progetti che sperimentano la realtà aumentata. Le 10 start up vincitrici del bando, selezionate tra le oltre 50 candidature, verranno ospitate in un’area dedicata nel padiglione 2 all’interno di Book to the future, il progetto speciale del salone che da quattro anni rappresenta la vetrina d’eccellenza dell’editoria hi-tech.

 

La aziende selezionate sono una svizzera, una lituana, una californiana e sette italiane, di cui tre piemontesi. Innovatività, uso originale delle tecnologie, creatività, fattibilità del progetto e capacità di ingaggio di editori e lettori sono i parametri usati per la valutazione. 

 

Partecipo (3)

Potrei partecipare (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio