movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Ritratti con voce. Una mostra al Museo della mente


 Portrait/Voice è il titolo di una mostra del tutto inedita e innovativa, se si considera il tema e il luogo in cui sarà presentata. Si tratta di una serie di acquerelli realizzati dall’artista tedesca Carol Pilars de Pilar all’interno dell’ex manicomio di Roma, Santa Maria della Pietà, oggi Parco della Salute e del Benessere.
Attraverso i volti e i corpi delle persone incontrate nel corso degli ultimi due anni, l’artista ha voluto rappresentare il patrimonio di emozioni, storie ed esperienze che si rinnovano ogni giorno all’interno del parco, portando con sé la memoria di ciò che è stato il Santa Maria della Pietà.
I nuovi “portatori di storie” – con riferimento a una delle installazioni del Museo Laboratorio della Mente, che ha sede nel Parco – sono operatori e utenti di alcuni servizi sanitari della ASL Roma 1 e un gruppo di “abitanti del Parco”, cittadini e artisti che da anni hanno scelto il Santa Maria della Pietà come “laboratorio creativo”.
La mostra – promossa dalla ASL Roma 1, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania – sarà inaugurata il 18 novembre 2016 alle ore 18 presso la sala Basaglia, 1° piano, del padiglione 26 all’ingresso del Parco (piazza S. Maria della Pietà n. 5 Roma) e resterà aperta fino al 17 dicembre (ingresso libero, aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 17).

Dopo l’inaugurazione , alle ore 21:00, presso il Museo della Mente (padiglione 6), sarà presentato il documentario “Ritratti di vite” realizzato da Marco Bonfante, che ripercorre la genesi del progetto e le varie fasi di lavoro dell’artista nell’atelier per lei allestito in un padiglione del Santa Maria della Pietà.

Carol Pilars de Pilar è nata a Bonn Bad-Godesberg nel 1961, vive e lavora a Düsseldorf. Dopo aver studiato restauro a Firenze ritorna in Germania dove si dedica al restauro dell’arte contemporanea presso il Kunstmuseum Düsseldorf e nel Museo Städtische Gallerie im Lenbachhaus a Monaco. A partire dal 1985 l’artista inizia a dedicarsi alla pittura e alla scultura. Dal 2004 Pilars de Pilar sperimenta l’acquerello per dipingere ritratti a grandezza naturale; le opere, realizzate negli spazi abitativi delle persone, sono accompagnate da una composizione di frammenti audio ricavati da interviste ai soggetti.

(FONTE: Comunicato Stampa)

Visualizzazioni: 37

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2018   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio