movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Bibliotecari al tempo di Google: appuntamento a marzo 2016 alle Stelline

Profili, competenze, formazione del bibliotecario al tempo di Google saranno al centro dei lavori del prossimo Convegno delle Stelline (Milano, 17-18 marzo 2016). Con uno slogan si potrebbe dire: "dalla digital library al digital librarian", dalla biblioteca digitale partecipativa (tema del 2015) al bibliotecario capace di innescare in ambiente digitale processi partecipativi.

Ci si interrogherà su quali sono le sue nuove competenze in un contesto sempre più orientato al digitale. Come cambia il profilo professionale? Come rifondare e riposizionare il suo ruolo al tempo di Google? Quali le skill e i percorsi formativi per rispondere adeguatamente alle sfide del mondo digitale e dei motori di ricerca? Come trasformare una sfida in un'opportunità?

 Si sta ultimando la preparazione del programma. Le informazioni sugli interventi previsti saranno disponibili sul sito del convegno (http://www.convegnostelline.it/), dove sarà possibile seguire gli aggiornamenti sul programma e le numerose iniziative collaterali, le aziende presenti all’esposizione di servizi e prodotti per le biblioteche Bibliostar, oltre a trovare indicazioni utili sulla partecipazione.

 

Sari Feldman, Presidente della American Library Association, la prestigiosa organizzazione professionale dei bibliotecari americani, ha annunciato la sua partecipazione al Convegno delle Stelline '"Bibliotecari al tempo di Google", dichiarando di essere molto felice di poter incontrare i bibliotecari italiani.
 

Tra gli ospiti stranieri è confermata la presenza nella sessione di apertura di una tra le più apprezzate studiose di fama internazionale, l’americana Lynn Silipigni Connaway, senior research presso OCLC e President-Elect dell'Association for Information Science and Technology (ASIS&T). Lynn presenterà un contributo dal titolo "I go to Google First": integrare la biblioteca nella vita dell'utente.
 

Nell’ambito del Convegno delle Stelline, venerdì 18 marzo è prevista una sessione "speciale": “Processo all’Open Access”. Per far emergere il nuovo ruolo professionale del bibliotecario nelle dinamiche dell'Open Access, verrà inscenato un autentico "processo", con tanto di istruttoria, giudici, testimoni di accusa e difesa. La metodologia seguita sarà infatti quella del mock trial, in cui i diversi protagonisti (autori, editori, bibliotecari, aggregatori ecc.) trasferiranno sul setting casistiche reali, in modo da uscire dalla sfera dell'astrazione e alimentare una sana "competizione" come stimolo del cambiamento.

(Fonte: Biblioteche Oggi – Newsletter)

Visualizzazioni: 129

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio