movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Partecipare collettivamente alla pubblicazione digitale di un romanzo, un racconto, un saggio. Da oggi è possibile grazie a Bookabook, la prima piattaforma italiana di crowdfunding dedicata interamente al libro. Vale a dire un servizio online attraverso cui i lettori possono finanziare l’uscita di singoli titoli che li abbiano incuriositi (www.bookabook.it).

Presentata a Milano alla libreria Open, Bookabook nasce dalla collaborazione tra due giovani imprenditori digitali, Emanuela Furiosi e Tomaso Greco, ideatori del progetto, e gli agenti letterari Claire Sabatié-Garat e Marco Vigevani, che selezionano autori e contenuti. «Chi oggi si occupa di editoria è spaventato. In Italia i lettori sono in calo — spiega Vigevani —. Quelli di ebook, però, per quanto il mercato elettronico sia ancora piccolo, nel 2013 sono aumentati del 17 per cento rispetto all’anno precedente. Esiste, inoltre, un bacino ancora maggiore di utenti che passano molto tempo sui social network e che vogliamo provare a intercettare».

Sulla piattaforma saranno disponibili ogni mese le anteprime digitali e gratuite di tre opere inedite, sia di autori affermati che di esordienti. Chi volesse completarne la lettura, potrà investire sulla loro pubblicazione in ebook, a partire da un’offerta di 3 euro.

Trenta giorni, il tempo massimo per raggiungere la somma necessaria all’uscita e ricevere la copia elettronica del libro. Se, invece, quanto raccolto non bastasse, verrebbe restituito. Nel frattempo, saranno comunque rilasciati alcuni capitoli e distribuiti premi a chi promuoverà l’opera sui social media: da taccuini personalizzati a copie cartacee (in base a meccanismi di print on demand , stampa su richiesta). All’autore andrà dal 25 al 50 per cento della cifra raccolta, il resto alla piattaforma.

I partecipanti potranno anche dialogare con gli autori e con gli altri utenti, costituendo in Italia una nuova community attorno ai libri. (Per seguire su Twitter: https://twitter.com/bookabook_it)

Il primo titolo proposto è il giallo “Solovki” di Claudio Giunta, professore di Letteratura italiana all’Università di Trento.

Nessun ruolo, per gli editori. «Ma non siamo loro concorrenti — chiarisce Vigevani —. Noi pubblichiamo in anteprima solo per una community, non per tutti i lettori. Gli autori poi sono liberi di consegnare il volume a un editore o di venderlo nelle librerie online. I nostri utenti, inoltre, potrebbero anche diventare per gli editori un pubblico-campione per verificare l’accoglienza di un libro, offrendo loro un servizio».

(FONTE: Da Corriere della Sera del 03/04/14 http://digitaledition.corriere.it)

Visualizzazioni: 24

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio