movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

La Regione Lazio "festeggia" il Bibliopride: azzerate le risorse

Mentre a Napoli domani si festeggia il "Bibliopride", per puntare i riflettori sulla difficile situazione che oggi vive il sistema bibliotecario, la Regione Lazio "azzera i fondi per il funzionamento dei servizi culturali, musei, biblioteche e archivi". A dichiararlo in una nota l'assessora alle Politiche culturali della Provincia di Roma, Cecilia D’Elia. "Una giornata dell’orgoglio dei lavoratori di questo straordinario spazio pubblico - aggiunge D'Elia - strategica infrastruttura della conoscenza. In tanti comuni del nostro territorio le biblioteche sono un presidio di civiltà e coesione sociale".

Comuni che, nei prossimi giorni riceveranno la brutta notizia. "Non saranno più finanziate le spese per l’incremento del patrimonio e le attività delle biblioteche”. spiega l'assessora. Ma non solo. “La Regione ha anche tagliato drasticamente gli investimenti, cioè il finanziamento degli interventi sulle strutture e degli allestimenti. Su questo capitolo – conclude D’Elia - viene prevista una posta virtuale, perché la cifra, per tutti i nostri Comuni 270.000 euro, è subordinata alla dismissione del patrimonio regionale. Quindi non vi è nessuna certezza della disponibilità di tali risorse. La giunta Polverini si intesta così la responsabilità di aver messo a rischio di chiusura le biblioteche e i servizi culturali del nostro territorio”.

(FONTE: Nuovo Paese Sera Online)

Visualizzazioni: 71

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio