movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Lazio: Giunta approva nuovo testo di legge spettacolo dal vivo

(FONTE: ASCA 18 Marzo 2014)

Un Testo Unico sullo Spettacolo dal Vivo e la Promozione Culturale, che supera la vecchia legge sulla promozione culturale del 1978, e razionalizza i diversi provvedimenti legislativi che si sono succeduti nel corso degli anni. Ad approvarlo oggi la Giunta regionale del Lazio.

Frutto di quasi un anno di confronto con gli operatori del settore, il testo si fonda sul riconoscimento della cultura come fattore essenziale dello sviluppo del territorio, a partire dalla promozione del suo patrimonio, e come strumento di coesione sociale, aggregazione e formazione della cittadinanza.

La legge stanzia 2,3 milioni di nuove risorse per il 2014, di cui due milioni per l'istituzione del Fondo Unico per lo Spettacolo dal Vivo (un milione per la parte corrente e un milione per gli investimenti) e 300mila euro per l'istituzione del Fondo per la promozione culturale.

 A questi si aggiungerà un Fondo di Garanzia per facilitare l'accesso al credito per gli operatori e le imprese che operano nel settore dello spettacolo dal vivo. A queste risorse vanno aggiunti altri 2,1 milioni già inseriti nel bilancio 2014 a copertura dei bandi triennali a sostegno delle rassegne e dei festival di spettacolo e delle officine culturali presentati alla fine dello scorso anno.

Con l'approvazione del nuovo testo unico vengono superate e abrogate sei leggi preesistenti e sistematizzate numerose norme sparse in diversi provvedimenti legislativi nel corso degli anni. La legge propone poi il pieno riconoscimento e la centralità di tutta la filiera dello spettacolo dal vivo e dei suoi diversi protagonisti: attività di produzione, rappresentazione e circuitazione, attività laboratoriali e formative, attività di ricerca e studio, attività di sperimentazione.

Per la prima volta, viene dato riconoscimento anche alle attività di formazione ed educazione e alle attività amatoriali. Viene inoltre, per la prima volta, messa a sistema la partecipazione della Regione Lazio alle principali istituzioni culturali del territorio: Associazione Teatro di Roma, Fondazione Accademia Nazionale di S. Cecilia, Fondazione Teatro dell'Opera di Roma, Fondazione Musica per Roma. Viene dato riconoscimento e sostegno alle attività dell'Associazione Teatrale dei Comuni del Lazio (ATCL).

La Regione, infine, regolamenta la sua partecipazione alla Fondazione Romaeuropa Arte e Cultura. Per rafforzare il dialogo permanente tra istituzioni e operatori culturali, la legge istituisce, senza alcun onere aggiuntivo, il Forum permanente per la cultura e lo spettacolo dal vivo, presieduto dall'assessore regionale competente. 

Visualizzazioni: 45

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio