movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Dopo un anno di chiusura e, soprattutto, dopo un lungo periodo di incertezza sul suo futuro e sull’entità dei lavori di ristrutturazione che avevano portato alla sua chiusura, riapre il Teatro India, secondo “palcoscenico” del Teatro di Roma voluto da Martone.

‘Immagino il Teatro India – ha dichiarato Calbi, l’attuale direttore del Teatro di Roma - come una “stazione creativa”, una “factory” della creatività contemporanea, dedicata a tutte le discipline artistiche e della scena, abitata tutto il giorno, con sale prove, mostre, incontri, un ristorante, un’area per i bambini e una per gli anziani. Insomma, un quartiere dedicato alla creazione che può diventare il cuore vivo dell’Ostiense'.

Un progetto ambizioso, quindi, che vede l’India non solo come teatro ma come luogo di accoglienza e di irradiazione della creazione contemporanea.

 

In questo modo India va a costituire il fulcro del «Cantiere.Roma.Italia» annunciato recentemente da  Calbi e Sinibaldi all’apertura della stagione 2014-2015.

Nel cartellone, con molti titoli e altrettanti protagonisti impegnati a descrivere il tempo presente, la sua crisi e le sue contraddizioni, una trentina di spettacoli, a cui se ne aggiungono altri diciotto dedicati ai ragazzi. Qui il cartellone completo degli spettacoli: http://www.teatrodiroma.net/adon.pl?act=doc&doc=2888 .

(FONTE: www.corriere.it)

Visualizzazioni: 86

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio