movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Si parte dall'ipogeo per rinnovare il Museo Egizio di Torino

“Il 1 agosto 2013 segna una data storica: con il termine della prima fase dei lavori del Museo Egizio, vengono aperti al pubblico i nuovi ambienti ipogei con l’inaugurazione di un inedito percorso museale. IMMORTALI, L’Arte e i Saperi degli antichi Egizi è il suggestivo allestimento temporanea che svela quanto la grandezza di una civiltà si misuri con le abilità e il lavoro di artisti e artigiani. Nella stessa data, le sale storiche del primo piano chiudono al pubblico per consentire l’avanzamento dei lavori della seconda e ultima fase, il cui termine è previsto nei primi mesi del 2015 con l’inaugurazione del Grande Museo Egizio.”

Questa è lo scarno comunicato, quasi un dispaccio militare, che annuncia al pubblico una tappa importante per il Museo Egizio di Torino, nel suo percorso di rilancio e rinnovamento.

Più ampie e dettagliate le informazioni che la nuova presidentessa della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino, Evelina Christillin, fornisce nelle sue numerose dichiarazioni alla stampa. (http://www.ansa.it/web/notizie/specializzati/inviaggio/2013/08/01/M...).

C’è ancora tempo, però, visto che l’inaugurazione dell’intero museo rinnovato è prevista per il 2055, per mettere a punto un sito del museo degno dell’istituzione torinese.

Visualizzazioni: 92

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio