movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

RIFLESSI D’ASCOLTO. Cinque incontri per ripensare la testimonianza

Dettagli evento

RIFLESSI D’ASCOLTO. Cinque incontri per ripensare la testimonianza

Ora: 26 Maggio 2013 a 13 Giugno 2013
Luogo: Centro Interculturale Miguelim, di Asinitas Onlus
Via: via Policastro,45. Secondo piano
Città: Roma
Sito web o mappa: http://gliasinirivista.org/20…
Telefono: 3389919926 o ceba@hotmail.it o contatti@asinitas.org
Tipo di evento: incontri, intercultura
Organizzato da: Asinitas Onlus
Attività più recente: 26 Mag 2013

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

Chiunque voglia scandagliare di proposito vicende collettive non può che farlo mediante la testimonianza di singoli uomini. Attraversare la marginalità significa incontrare storie paradigmatiche, storie che svelano, a volte indicibili quanto impossibili da tacere. Come farsi testimone, veicolo di queste storie? Come renderle patrimonio della consapevolezza collettiva? Generatrici di empatia sociale e non di morbosa curiosità o peggio di distaccata assuefazione?

La rivista GLI ASINI propone un ciclo di incontri di riflessione sull’ascolto come pratica portante per la narrazione, la raccolta, la registrazione, restituzione delle storie e del pensiero di quegli uomini e di quelle donne che ci sembrano “fare la Storia” spesso pagandone il prezzo. Storie che ci investono incidentalmente, o che a volte ricerchiamo e ricostruiamo attentamente, o che ancora ci vengono offerte come un inconsapevole dono.

Intervengono:

Alessandro Portelli: 17 maggio 17.30/20.00 e 18 maggio 10.00/13.00

Maria Nadotti 26 maggio 17.30/20.00

Vittorio Moroni 31 maggio 17.30/20.00

Alessandro Leogrande 6 giugno 17.30/20.00

Roberta Passoni e Franco Lorenzoni 13 giugno 17.30/20.00

Gli incontri si stanno tenendo presso il Centro Interculturale Miguelim, di Asinitas Onlus: via Policastro,45. Secondo piano.

Alla fine degli incontri sarà offerto un aperitivo. L’ingresso è a sottoscrizione.

Posti limitati, gradita l’iscrizione al 3389919926 o ceba@hotmail.it o contatti@asinitas.org

Riflessi d’ascolto

http://gliasinirivista.org/2013/05/riflessi-dascolto/

“Qui non siamo niente che esiste, non ci vogliono vedere. Ora c’è internet, ma prima la comunicazione era l’uomo. Adesso che il mondo è così piccolo grazie alla comunicazione, la vita è peggiore, non c’è rispetto.

Noi abbiamo sofferto a causa della storia, ma questo non significa che l’uomo che ha inventato la radio è migliore di un uomo che racconta una storia. Perché quando c’è un uomo che racconta una storia nessuno può parlare, tutti siedono e stanno zitti. L’uomo è più importante di internet, della radio. L’uomo è importante, dopo vengono le altre cose.

Come puoi far addormentare il tuo bambino senza raccontargli delle storie? Quella storia è arrivata a te attraverso un uomo. Il fatto è che prima quando un uomo raccontava una storia in mezzo a cento altri uomini, tutti volevano e sapevano ascoltare quella storia, volevano sentire ogni respiro, sapevano aspettare. Qualcuno sta raccontando una storia e gli altri dovrebbero ascoltare, ma alla maggior parte degli uomini non interessa ascoltare. Questo è quello che penso della mia esperienza come straniero, mi trovo in grande difficoltà. Nel mio paese ero così stupido, ma ora ho capito cosa mi fa stare male: è meglio non avere niente nel proprio paese che essere nel paese di altri”.

Spazio commenti

Commento

RSVP perché RIFLESSI D’ASCOLTO. Cinque incontri per ripensare la testimonianza possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

© 2023   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio