movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

New York non è soltanto la città dove le biblioteche hanno ricevuto un forte incentivo in questi ultimi due anni della gestione De Blasio. Succedono anche altre cose strane. Misteriose pile di libri, per esempio, sono comparse in località famose di New York, tra cui la stazione della metropolitana di Times Square, Central Park, la High Line, il Ponte di Brooklyn e anche negli ascensori di alcuni grattacieli.

Si è poi capito che facevano parte di un progetto/provocazione, il Reading Project (http://www.madebysherry.com/readingproject), ideato e realizzato da Shaheryar “Sherry” Malik, un art director, originario di Londra che attualmente lavora alla Ogilvy & Mather di New York.

“Invece che condividere un ennesimo selfie sul Ponte di Brooklyn, ho condiviso i miei libri con tutto il mondo” ha affermato Malik, che ha accompagnato ciascuna pila di libri con una nota che recitava: “Prendi un libro, uno qualsiasi. Quando l’hai finito manda un’email all’artista”. Da ogni lettore – tra quelli che gli hanno scritto – Malik ha voluto sapere quale titolo ha preso perché, come ha spiegato: “Le persone che hanno partecipato a questo progetto sono connesse con me. Non ci conosciamo, ma so che cosa hanno letto e viceversa: è un’esperienza molto personale”.

I libri, nel giro di poco tempo, sono stati tutti presi e hanno ormai viaggiato in più di 30 paesi e provocando una risposta impressionante, tanto che l’autore del progetto pensa di replicarlo anche in altre città del mondo.

Visualizzazioni: 48

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio