movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Forte Prenestino è un centro sociale occupato e autogestito dal 1986. E’ quindi la struttura occupata più longeva di Roma. Il Forte faceva parte di una cintura di 15 fortificazioni, costruita fra il 1877 ed il 1891, eretta a difesa della fascia (allora in piena campagna) circostante la città di Roma. Tutte le strutture furono, però, poco o per nulla utilizzate.

Il Forte Prenestino fu impiegato dal 1919 fino agli anni ’70 quale deposito di materiali d’artiglieria. Nel 1977 venne consegnato al Comune di Roma che avviò la pratica dell’esproprio poi non perfezionata. Dopo un breve periodo di apertura il forte rimase chiuso fino al 1986 quando venne occupato dall’omonimo centro sociale che tuttora gestisce la struttura. La storia trentennale del Forte è documentata da: “Fortopìa – Storie d’amore e d’autogestione”, un libro autoprodotto dal C.S.O.A. Forte Prenestino, di 440 pagine.

Il Forte è un luogo di socialità, di incontro, di organizzazione del tempo collettivo, di scambio di idee, di visioni e di energie. La musica e la danza hanno avuto nel TORETTA STILE a partire dagli anni 90 le serate più alternative e ballate di Roma.

Molte le iniziative nel campo della fotografia, dal laboratorio Fuori la camera oscura con Tano D’Amico, al collettivo OcchiRossi che si occupa di fotografia indipendente, con progetti diversi, non solo il festival (ne abbiamo parlato qui: https://movimenti.ning.com/events/con-occhirossi-la-fotografia-invade-la-citta).

Tra le attività spicca quella del Laboratorio di cinema. Oltre alla programmazione all'interno della sala cinema, che si svolge da ottobre a maggio, da molti anni il Centro organizza CENTOCELLE CITY MOVIES, una rassegna estiva di cinema all'aperto nel piazzale antistante il Forte, dentro il parco, completamente gratuita e frequentata da abitanti del quartiere di tutte le età.

L'infoshop del Forte con la  Biblioteca Carla&Zubba aderisce alla rete degli archivi e biblioteche autogestite RABbiA www.inventati.org/rabbia che a Roma conta 10 strutture: Archivio Storico Viscosa, B.A.M. – Biblioteca Abusiva metropolitana, B.A.C.- Biblioteca Autogestita Casalbertone, BiblioScup, Carla&Zubba, CuboLibro a Tor Bella Monaca, C.D.A.- Centro di Documentazione Anarchica di San Lorenzo, Centro Donne D.A.L.I.A. al Pigneto, La Talpa al Quarticciolo e Escuela Moderna. Ad esse si affianca AudioBar, il contenitore virtuale dei file audio che possono essere scaricati recandosi presso le biblioteche che aderiscono alla Rete RABbiA.

 

Visualizzazioni: 95

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2019   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio