movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

C’ERA UNA VOLTA A ROMA. Gli anni Sessanta intorno a piazza del Popolo

Dettagli evento

C’ERA UNA VOLTA A ROMA. Gli anni Sessanta intorno a piazza del Popolo

Ora: 29 Luglio 2014 a 31 Agosto 2014
Luogo: Palazzo De Sanctis
Città: Castelbasso in provincia di Teramo
Sito web o mappa: http://www.fondazionemenegaz.…
Tipo di evento: mostra, aete, anni 60, roma
Organizzato da: Fondazione Menegaz
Attività più recente: 30 Lug 2014

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

La mostra organizzata a Palazzo De Sanctis, a Castelbasso in provincia di Teramo fino al 30 agosto(http://www.fondazionemenegaz.it/fondazione/roma-anni-60/) ridisegna una mappa – una delle tante possibili – di un’avventura, di un viaggio, di un clima culturale che hanno illuminato con un’ardita situazione sperimentale, il panorama romano per circa un decennio.

 

«Piazza del Popolo era il centro del nostro mondo», ricorda Fabio Mauri. È il quartier generale dove si incontrano quotidianamente Mario Schifano, Tano Festa, Franco Angeli, Francesco Lo Savio, Giuseppe Uncini, Giosetta Fioroni, Jannis Kounellis, Mimmo Rotella, Salvatore Scarpitta, Mario Ceroli, Cesare Tacchi, Remato Mambor, Sergio Lombardo, Gino Marotta, Pino Pascali ecc. Ma anche un eclettico e raffinato Emilio Villa e tutta una cerchia di figure che, tra il benemerito e ospitale caffè Rosati e una serie di spazi dell’arte – tra questi ci sono La Salita di Liverani, L’Appia Antica di Alliata, La Tartaruga di De Martiis e L’Attico di Sargentini – avanzano ipotesi felici per l’arte e per una cultura italiana che dialoga (attraverso Cy Twombly, Toti Scialoja e William Dembly) con le parallele esperienze americane.

 

«Piazza del Popolo è punto di ritrovo anche per il gruppo dei poeti Novissimi che spesso si intersecano con gli artisti romani, presentando i nuovi artisti con le loro poesie e viceversa, così come avviene, ad esempio, con il Gruppo ’63 e in particolare con Nanni Balestrini» (Cherubini-Viola). Si tratta, infatti, di un brano di storia sorprendente, restituito, oggi, mediante un denso paesaggio (una nostalgia?) che delinea, via via, l’irrequieta intelligenza e il fermento creativo di una galassia effervescente. Di un momento esclusivo che si dilata, poi, su un’altra storia. Su un’altra favola che, con il Teatro delle mostre (e con cose simili), apre l’avventura ai comportamenti alternativi dell’arte.

 

(FONTE: Alfabeta 2)

 

C’ERA UNA VOLTA. Gli anni Sessanta intorno a piazza del Popolo
a cura di Laura Cherubini, Eugenio Viola
Fondazione Menegaz, Castelbasso (TE)
Fino al 31 agosto

Spazio commenti

Commento

RSVP perché C’ERA UNA VOLTA A ROMA. Gli anni Sessanta intorno a piazza del Popolo possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (2)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio