movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

La New York Public Library verso BIBLIOCOMMONS

Dettagli evento

La New York Public Library verso BIBLIOCOMMONS

Ora: 6 Aprile 2011 a 30 Aprile 2011
Luogo: web
Sito web o mappa: http://www.nypl.org
Tipo di evento: nypl, catalogo, opac, library 2.0
Organizzato da: NYPL e Bibliocommons
Attività più recente: 23 Apr 2011

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

In un recente incontro con gli studenti della Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari della Sapienza, Christopher Platt, responsabile dello sviluppo delle collezioni della NYPL, ha annunciato che presto anche la più grande biblioteca pubblica degli USA adotterà la nuova interfaccia BIBLIOCOMMONS per il proprio catalogo.

BiblioCommons  è una società canadese che fornisce software per la gestione di cataloghi con una forte funzionalità di social networking a numerose  grandi biblioteche pubbliche in Canada (ad es.: la Seattle Public Library), Stati Uniti e Australia / Nuova Zelanda.

L'obiettivo di BiblioCommons è quello di trasformare il tradizionale catalogo della biblioteca, integrando al suo interno funzionalità di social networking che consentano agli utenti di contribuire con proprie informazioni e  di interagire con esso. Bibliocommons ha, infatti, individuato le caratteristiche che vengono utilizzate con più successo sui siti web moderni e le ha incorporate nell'interfaccia del catalogo della biblioteca. Il nuovo catalogo presenta un motore di ricerca interno molto performativo (è stato definito da Platt "googlelike") che presenta risultati ordinati e  classificati attraverso il criterio della rilevanza, e la sua elegante, moderna interfaccia fornisce semplici modi per ridurre o espandere le ricerche e navigare per le voci correlate.

Il "Commons" nel nome BiblioCommons si riferisce alla ricchezza nel nuovo catalogo di funzioni di social networking e di community che includono opzioni interattive per l'aggiunta di commenti, tag e classificazioni, e la condivisione di elementi preferiti su Facebook o Twitter. Gli utenti possono creare elenchi che possono mantenere privati o condividere e, in questo caso, possono essere utilizzati da  altri utenti con gusti o esigenze simili. 

La prima biblioteca ad adottarlo è stata la Oakville Public Library nell' Ontario fin dal luglio del 2008. Oggi il "Commons" comprende attualmente oltre 450.000 utenti registrati presso le biblioteche in Canada e negli Stati Uniti. Nel canale di Bibliocommons in YouTube (http://www.youtube.com/user/bibliocommons) sono visibili anche le iPhone App sviluppate da alcune biblioteche che lo hanno adottato.

 

Spazio commenti

Commento

RSVP perché La New York Public Library verso BIBLIOCOMMONS possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (4)

Potrei partecipare (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio