movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

La Transavanguardia tra Lüpertz e Paladino. A Capena nello spazio Würth

Dettagli evento

La Transavanguardia tra Lüpertz e Paladino. A Capena nello spazio Würth

Ora: 18 Febbraio 2013 a 31 Marzo 2013
Luogo: Museo Würth
Via: viale della buona fortuna, 2
Città: 00060 Capena (Roma)
Sito web o mappa: http://www.wuerth.it
Telefono: tel +39 06 90 10 38 00 fax +39 06 90 10 34 00
Tipo di evento: mostra, spazio culturale, museo, arte contemporanea
Organizzato da: Museo Würth
Attività più recente: 11 Mar 2013

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

La mostra "La Transavanguardia tra Lüpertz e Paladino. Opere nella Collezione Würth", in programma dal 18.02.2013 al 15.02.2014, si deve al ricco fondo di opere di Mimmo Paladino e Markus Lüpertz che l'industriale Reinhold Würth ha raccolto nel corso di parecchi anni. Già nel 1987, ancor prima dell'inaugurazione del primo Museo Würth, la raccolta ospitava alcune opere di Mimmo Paladino - all'epoca celebre esponente della Transavanguardia - e di Markus Lüpertz, già annoverato tra i classici della pittura tedesca. L'esposizione presenta circa 60 lavori, tra dipinti e sculture, dei due artisti, la cui datazione permette di seguire, tra affinità e specificità, le diverse fasi della loro carriera.

Negli anni Sessanta Reinhold Würth, inizia a mettere insieme una collezione comprendente soprattutto opere d’arte del 20esimo e 21esimo secolo. (http://www.kunst.wuerth.com/web/en/kunsthalle_wuerth/index.php)

In tempi più recenti è stata acquistata una delle collezioni d’arte più importanti di pittura tedesca e svizzera del XV e XVI secolo, che apparteneva ai Principi von Fürstenberg. Oggi la raccolta conta più di 15.000 opere di pittura, grafica e scultura.
La Collezione racchiude opere dell’arte moderna del Tardo Impressionismo e dell’Espressionismo. L’arte figurativa contemporanea è rappresentata con numerose opere pittoriche di Markus Lüpertz, Georg Baselitz, Anselm Kiefer, Bernd Koberling, Rainer Fetting, Jörg Immendorff, Helmut Middendorf e Dieter Hacker. Gli artisti più presenti nella Collezione sono Alfred Hrdlicka, Christo & Jeanne-Claude, José de Guimarães e Robert Jacobsen.
Inoltre è caratterizzata da una grande concentrazione di sculture realizzate da Hrdlicka, Jean Arp, Horst Antes, Max Bill, Anthony Caro, Eduardo Chillida, Bernhard Luginbühl, Lun Tuchnowski ed altri.

La collezione (www.kunst.wuerth.com) è esposta nel Museo Würth presso la sede centrale, nella città meridionale tedesca di Künzelsau, e, dal 2001, nella "Kunsthalle Würth" sull'area ex fabbrica di birra Löwenbräu Haller nel centro della città vecchia di Schwäbisch Hall. Nel 2008 viene aperto un altro spazio: la Johanniterkirche a Schwäbisch Hall. Dal 1999 nelle sedi delle Società del Gruppo Würth in Belgio, Danimarca, Francia, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Austria, Svizzera e Spagna sono state presentate le opere d'arte della Collezione Würth in mostre appositamente pensate per le varie città.

 

orario: 10.00-17.00
ingresso gratuito
chiuso domenica e festivi - visite guidate al pubblico: sabato alle ore 11.00

viale della  buona fortuna, 2 
00060 capena (Roma)
tel +39 06 90 10 38 00 fax +39 06 90 10 34 00
www.artforumwuerth.it
art.forum@wuerth.it
In auto: A1 uscita fiano romano-roma nord-capena

Spazio commenti

Commento

RSVP perché La Transavanguardia tra Lüpertz e Paladino. A Capena nello spazio Würth possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio