movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

LUCIO AMELIO, un protagonista dell’arte contemporanea al MADRE di Napoli

Dettagli evento

LUCIO AMELIO, un protagonista dell’arte contemporanea al MADRE di Napoli

Ora: 10 dicembre 2014 a 9 Marzo 2015
Luogo: Museo MADRE
Città: Napoli
Sito web o mappa: http://www.madrenapoli.it/
Tipo di evento: mostra, museo, arte contemporanea
Organizzato da: MADRE
Attività più recente: 3 Feb 2015

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

La mostra “Lucio Amelio. Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus (1965-1982). Documenti, opere, una storia...”, in occasione dei vent’anni dalla sua scomparsa e organizzata in collaborazione con l’Archivio Amelio, ripercorre la storia di uno dei più importanti protagonisti della storia dell’arte contemporanea italiana, che ha contribuito a rendere Napoli uno dei centri della produzione e della riflessione artistica degli ultimi decenni a livello nazionale e internazionale.

 

La mostra, in programma al museo MADRE di Napoli (http://www.madrenapoli.it/) dal 22.11.14 al 09.03.15, presenta opere fondamentali di più di cinquanta artisti, risultato di una ricerca d’archivio sulle mostre organizzate da Amelio, insieme a un imponente corredo documentario costituito da una selezione di più di cinquecento documenti storici, molti esposti per la prima volta: lettere autografe, progetti di mostre e schizzi di allestimento, fotografie, inviti, manifesti, libri, cataloghi, brochure, edizioni numerate e progetti architettonici.

 

Nel 1965 l’apertura a Parco Margherita di una galleria dedicata ai linguaggi e alle pratiche artistiche più sperimentali, quale fu appunto la Modern Art Agency di Lucio Amelio, concorse ad una radicale trasformazione del dibattito artistico allora in corso.

Un discorso che, nell’attività di Amelio, si articolerà, lungo tutti gli anni Settanta, attraverso la produzione di progetti di arte pubblica, il sostegno a grandi mostre istituzionali, un’intensa attività editoriale e l’organizzazione di mostre personali e collettive spesso pionieristiche e seminali che segnarono, tra l’altro, l’affermazione dell’Arte Povera e della Transavanguardia e approfondirono le relazioni fra arte americana ed europea (esemplarmente rappresentate dal rapporto fra due artisti come Andy Warhol e Joseph Beuys). Fino al progetto Terrae Motus: una collezione in progress di alcuni dei più importanti artisti dell’epoca dedicata ad un evento devastante quale fu il terremoto dell’Irpinia (23 novembre 1980). Terrae Motus confermò l’idea di Amelio di una partecipazione attiva e diretta dell’arte nel contesto sociale, civile e culturale, che non a caso, verso la fine della sua attività, concepì, intorno alla collezione Terrae Motus, ora esposta alla Reggia di Caserta, la costituzione di un museo per l’arte contemporanea a Napoli.

 

Spazio commenti

Commento

RSVP perché LUCIO AMELIO, un protagonista dell’arte contemporanea al MADRE di Napoli possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio