movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Dettagli evento

ARTE POVERA 2011

Ora: 30 Novembre 2011 a 31 Marzo 2012
Luogo: MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea di Rivoli (Torino), dal MADRE – Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e dalla Galleria Naziona
Città: Torino, Milano, Bologna, Napoli e Roma
Tipo di evento: mostra, arte contemporanea, arte povera
Organizzato da: Electa - Castello di Rivoli -Museo d’Arte Contemporanea e dalla Triennale di Milano.
Attività più recente: 26 Nov 2011

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

Il occasione del 2011, anno dei festeggiamenti per i 150 anni dell’unità d’Italia, prende il via il progetto curato da Germano Celant, “Arte Povera 2011”, promosso dal Castello di Rivoli -Museo d’Arte Contemporanea e dalla Triennale di Milano.

L’iniziativa, che ha come fulcro il movimento nato nel 1967 con gli artisti Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Pino Pascali, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini e Gilberto Zorio, presenta su scala nazionale e internazionale gli sviluppi storici e contemporanei di questa ricerca distribuendo le varie fasi e i singoli momenti linguistici in differenti spazi, dal MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea di Rivoli (Torino), dal MADRE – Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e dalla Galleria Nazionale d’arte moderna di Roma alla Triennale di Milano. http://triennale.org/artepovera345378/index.php?pag=evento

 

Arte Povera 2011, which builds on the loans of the major museums  and major  foundations, also dedicated to individual artists in Italy and abroad, is intended to coagulate the attention on a visual search that has been recognized, along with Futurism, as an important italian contribution to the art in the world.

Arte povera 2011, che si avvale dei prestiti dei maggiori musei e delle più importanti fondazioni, anche dedicate ai singoli artisti, in Italia e all’estero, ha il fine di coagulare l’attenzione su una ricerca visuale che è stata riconosciuta, insieme al Futurismo, quale importante contributo italiano all’arte nel mondo.
L’intento è di esporre l’intero percorso del movimento tramite un circuito di musei d’arte moderna e contemporanea italiana, scelti seguendo una sequenza che include Torino, Milano, Bologna, Napoli e Roma, che a sua volta si pone simbolicamente come insieme rappresentativo del 150mo anniversario dell’Unità d’Italia. Un’importante catena museale coordinata e articolata per un’unica mostra-evento
sull’Arte povera; una sinergia, all’interno della quale i singoli musei o istituzioni presentano un progetto diverso e specifico che ne riflette l’identità, quanto le collezioni.

L’intera operazione, per l’ampiezza dei contenuti, per il numero delle istituzioni coinvolte - 8 tra musei e enti culturali - ha le caratteristiche di un fatto eccezionale e si può considerare il progetto espositivo più importante mai realizzato su un movimento chiave dell’arte contemporanea italiana. Nella storia delle grandi mostre internazionali questo evento, dal forte impatto espositivo e mediatico, avrà la peculiarità di svolgersi per circa 7 mesi in simultanea in diverse città, funzionando anche da connettivo per il sistema museale nazionale. Sarà composto da un numero impressionante di installazioni ambientali d’Arte Povera, circa 250 datate dal 1967 al 2011.

Spazio commenti

Commento

RSVP perché ARTE POVERA 2011 possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio