movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Duchamp. Re-made in Italy alla GNAM

Dettagli evento

Duchamp. Re-made in Italy alla GNAM

Ora: 8 Ottobre 2013 a 9 Febbraio 2014
Luogo: GNAM Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea
Via: Viale delle Belle Arti 131
Città: Roma
Sito web o mappa: http://www.gnam.beniculturali…
Tipo di evento: mostra, arte, arte contemporanea, gnam
Organizzato da: GNAM Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea
Attività più recente: 23 Nov 2013

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

8 ottobre 2013 - 9 febbraio 2014

GNAM Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea
Viale delle Belle Arti 131 - 00197 Roma 

In occasione del centenario del primo ready-made creato da Duchamp (Ruota di bicicletta, 1913), la Galleria Nazionale d'Arte Moderna ha organizzato una mostra dove saranno presentati i quattordici ready-made donati da Arturo Schwarz al museo nel 1997, accompagnati da una selezione di importanti opere e di documenti originali, fondamentali per la comprensione del percorso duchampiano.

Il progetto espositivo si concentra su lavori organici e non convenzionali, legati alla parola come formulazione del pensiero: l'arte di Duchamp si concentra sulla dissociazione tra il concetto e il titolo, perché vede nello sviluppo degli oggetti comuni la metamorfosi di un pensiero che diventa azione.

Questa esposizione vuole anche testimoniare l'influenza che Duchamp ebbe sulla scena artistica italiana quando, in seguito alle mostre personali presso la Galleria Schwarz di Milano, dal 5 giugno al 30 settembre del 1964 e a Roma presso lo spazio Gavina di via Condotti, nel giugno 1965, Duchamp diede l'occasione ad alcuni artisti italiani di entrare in contatto diretto con lui.

In questa esposizione sono infatti presenti anche opere di Baj, Baruchello, Dangelo, Patella, ecc.

 

 

Spazio commenti

Commento

RSVP perché Duchamp. Re-made in Italy alla GNAM possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Commento da Maurizio Caminito su 7 Ottobre 2013 a 18:21

Il percorso della mostra si snoda in sette sale che raccontano il lavoro di Marcel Duchamp, in relazione agli incontri e all’attività espositiva avvenuti negli anni Sessanta in Italia. Nella prima sala sono esposti i suoi ritratti, fotografie d’epoca e un primissimo olio del 1902 (aveva 15 anni) intitolato Paysage à Blainville, e si possono ammirare anche i suoi famosi scacchi da viaggio e la valigia utilizzata per i viaggi in Italia. A seguire viene presentata la Boîte en valise, il cosiddetto “museo portatile” creato dall’artista, che riunisce 70 pezzi, riprodotti in miniatura, all’interno di una valigia Louis Vuitton. Nella terza sala sono proiettati filmati che vedono la partecipazione di Duchamp sia in veste di attore - nel film Verifica incerta, girato da Baruchello e Grifi nel 1964-65 - sia di regista con Anémic Cinéma - filmato nel 1926 con la collaborazione di Man Ray e Marc Allégret - dove sono utilizzati dei dischi ottici, precursori dell’optical art, concetto ripreso più tardi nei Rotorelief, qui esposti. Il nucleo della mostra sono i famosi ready-made, replicati da Duchamp in accordo con Arturo Schwarz nel 1964 - 1965, donati alla Galleria nazionale d’arte moderna di Roma nel 1998. Esposta anche l’elegante copertina in blu di Prussia del catalogo edito in occasione della mostra Gavina del 1965, con il disegno di Duchamp, Pulled at four pins (1915-1964), l’acquaforte su carta giapponese testimonianza di un ready-made del 1915 andato perduto. In mostra anche le acqueforti delle due edizioni The Large Glass and the Related Works, vol. 1 e 2 (1967- 68), con soggetti risalenti agli studi degli anni 1915 – 1923, relative al compimento del Grande Vetro e alla più tarda realizzazione dell’opera Etant donné. Un’ampia sezione, infine, è dedicata all’influsso esercitato da Duchamp in Italia e agli incontri fra lui e gli artisti in occasione dei suoi numerosi soggiorni.

Partecipo (2)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio