movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Il 20 settembre riapre la BIBLIOTECA VATICANA. Con molte novità.

Dettagli evento

Il 20 settembre riapre la BIBLIOTECA VATICANA. Con molte novità.

Ora: 6 Settembre 2010 a 30 Settembre 2010
Luogo: Biblioteca Apostolica Vaticana
Via: Cortile Belvedere
Città: Cittá del Vaticano
Sito web o mappa: http://www.vaticanlibrary.va/
Telefono: Tel: +39.06.69879411 Email: webmaster@vatlib.it
Tipo di evento: riapertura, biblioteca
Organizzato da: Biblioteca Apostolica Vaticana
Attività più recente: 16 Set 2010

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 4 SET - La biblioteca vaticana riapre il 20 settembre, restaurata nell'antico aspetto ma dotata dei piu' moderni sistemi informatici. Lo conferma oggi l'Osservatore romano, pubblicando un articolo del Prefetto della biblioteca, Cesare Pasini, il quale invita gli studiosi a ripopolarla presto e numerosi. 'Sappiano di essere vivamente attesi', scrive Pasini, dando un chiaro segno di apertura all'esterno al quale si aggiungeranno nel prossimo novembre un convegno e una mostra.

La Biblioteca dopo tre anni di lavori si presenta con molte novità negli ambienti, a partire dall'ingresso, pienamente ristrutturato. Sono rinnovati anche i laboratori di fotografia e di restauro è stato fabbricato un nuovo ascensore, un altro è stato ampliato e prolungato. Ci sono poi le novità informatiche, con tutta una serie di nuove disponibilità.http://www.vaticanlibrary.va/
Il Progetto digitalizzazione manoscritti, che riguarda i 75.000 codici della Biblioteca, è stato testato la scorsa primavera, dopo più di un anno di studio da parte di esperti e con la collaborazione di specialisti di ambito internazionale. In autunno si riprenderà a ritmo ridotto, in attesa di trovare gli ingenti fondi necessari per l'intera impresa. Poi saranno necessari almeno dieci anni di intensa attività: solo tra fotografi e tutor verificatori delle immagini digitalizzate saranno coinvolte 60 persone e, dal quarto anno, ben 120! Fotografare ad altissima definizione 40 milioni di pagine, significherà immagazzinare 45 petabyte (cioè 45 milioni di miliardi di byte).

Nel catalogo on line, nel frattempo è continuata a ritmo serrato l’immissione dei dati riguardanti i manoscritti: accanto alle 1.079 informazioni ricavate dal Catalogo sommario dei Manoscritti Vaticani latini 14666-15203, a cura di Ambrogio M. Piazzoni e Paolo Vian, quelle ricavate dall’Indice Alfabetico dei Manoscritti su schede cartacee (IAM) hanno ora raggiunto il numero di 21.162. Un incremento ancor più consistente, nello stesso catalogo dei manoscritti, hanno avuto i dati dedicati alla bibliografia sia per quanto riguarda il controllo corrente dei periodici sia per l’immissione dei dati già raccolti nelle bibliografie a stampa [è quasi completato l’inserimento del volume dedicato agli anni 1991-2000: Massimo Ceresa, Bibliografia dei fondi manoscritti della Biblioteca Vaticana (1991-2000), Città del Vaticano 2005 (Studi e testi, 426)]: i dati bibliografici assommano ora a 31.684.

Spazio commenti

Commento

RSVP perché Il 20 settembre riapre la BIBLIOTECA VATICANA. Con molte novità. possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (4)

Potrei partecipare (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio