movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

L'arte e i disabili: una mostra e un progetto al MAXXI

Dettagli evento

L'arte e i disabili: una mostra e un progetto al MAXXI

Ora: 19 Novembre 2015 a 17 Gennaio 2016
Luogo: MAXXI
Città: Roma
Sito web o mappa: http://www.fondazionemaxxi.it/
Tipo di evento: mostra, arte contemporanea, video, maxxi, meneghetti
Organizzato da: MAXXI
Attività più recente: 11 Nov 2015

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

Dal 20 novembre al 17 gennaio 2016 il MAXXI dedica all’artista brasiliano César Meneghetti, la mostra CÉSAR MENEGHETTI. I\O_ IO È UN ALTRO, a cura di Simonetta Lux.

I\O_ IO È UN ALTRO non è solo il titolo della mostra ma anche il nome di un progetto che ha preso avvio nel marzo 2010, realizzato dall’artista insieme alle persone disabili dei Laboratori d’Arte della Comunità di Sant’Egidio che lo ha invitato.

 

La mostra comprende opere inedite nate dalla relazione tra l’artista e le persone con disabilità coinvolte nei Laboratori d’Arte della Comunità di Sant’Egidio: lavori di cui sono protagonisti e che rivelano il lungo scambio con l’artista di idee e riflessioni sul mondo e sulla società contemporanea.

Videoinstallazioni, installazioni sonore, fotografie compongono il percorso di mostra nella Sala Carlo

Scarpa, a partire da I\O_OPERA #01 VIDEOCABINA #3, lavoro chiave che ritrae uomini e donne con

disabilità in un dialogo che coinvolge anche lo spettatore. Una galleria di persone che si presentano per quello che sono e che si esprimono lucidamente su temi universali come amore, solitudine, felicità, morte, normalità e diversità.

Con I\O_OPERA #03 EX-SISTENTIA l’artista svela come chi è affetto da autismo può percepire lo spazio circostante, come vive il suo pensiero, mentre I\O_OPERA #06 LOVISTORI è il racconto a più voci di una storia d’amore speciale.

La mostra comprende inoltre I\O_OPERA #08 PASSAGGI-PAESAGGI composta da 4 monitor in cui scorrono immagini di persone “bendate” che camminano: una metafora della nostra esistenza effimera, ignara, ignorata, la cui unica certezza è il passaggio su questa terra.

Grazie a questi lavori nelle persone con disabilità viene rivelata una capacità sorprendente di immaginare, percepire, pensare, raffigurare la realtà, e una facoltà di analisi insospettata.

La mostra comprende anche uno spazio pensato come luogo di documentazione – SpazioDOC -, in cui il visitatore potrà lasciare traccia del suo passaggio, delle sue opinioni sul progetto e sulle opere esposte.

Spazio commenti

Commento

RSVP perché L'arte e i disabili: una mostra e un progetto al MAXXI possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Commento da Maurizio Caminito su 10 Novembre 2015 a 10:37

A questo progetto il MAXXI dedica un programma di attività collaterali realizzato in collaborazione con la Comunità stessa oltre che con l’artista e con Simonetta Lux, con l’obiettivo di offrire al pubblico l’opportunità di modificare il proprio sguardo superando luoghi comuni, giudizi e pregiudizi.

 

PROGRAMMA

Dal 3 novembre | INTER_AZIONE / PRE PROGETTO

Formazione di studenti, associazioni di quartiere, pubblici diversi e dieci tra i protagonisti dell’esposizione che

accoglieranno il pubblico durante il periodo di mostra.

Dal 10 novembre 2015 al 17 gennaio 2016 | PIATTAFORMA APERTA | workshop # 1

Rispondendo a una chiamata dell’artista, il pubblico è invitato a lasciare la propria testimonianza sulla

questione normalità/alterità, compilando un form sul sito www.fondazionemaxxi.it, o lasciando il proprio

contributo al museo nello Spazio doc.

Martedì 24 e mercoledì 25 novembre 2015 | DIALOGHI A-SIMMETRICI | workshop # 2 - Spazio doc e

Sala Carlo Scarpa

L’artista insieme ad alcuni partecipanti del progetto intervisterà il pubblico della mostra all’interno di una

video cabina: lo spettatore diventa attore sulla scena dell’opera.

Venerdì 27 novembre 2015, ore 16.00 – 19.00 | ART AS A TOOL: ARTE DI SCAMBIARSI MONDI |

convegno con Amelia Broccoli, Filippo Ceccarelli, Peppe Dell’Acqua, Simonetta Lux, Dacia Maraini,

César Meneghetti e Beppe Sebaste. Modera Alessandro Zuccari - Auditorium del MAXXI

2 dicembre 2015, 17.30 | PER- FORMARSI: L’AZIONE COME FORMA DI PERCEZIONE | workshop # 3 e performance - Hall del MAXXI

Partendo dalla mostra, la performance porta nel museo un linguaggio silenzioso basato sul corpo. Cristina Elias conduce una performance interattiva in cui pubblico e performer si uniscono in un’unica figura per esplorare il tema dell’invisibilità. Attraverso la negazione della vista, uno dei sensi primari, si attiva la ricerca di altre forme di percezione dell’ALTRO.

Partecipo (1)

Potrei partecipare (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio