movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

SESSANTA OPERE DI ANSELM KIEFER in mostra al Centre Pompidou

Dettagli evento

SESSANTA OPERE DI ANSELM KIEFER in mostra al Centre Pompidou

Ora: 16 dicembre 2015 a 18 Aprile 2016
Luogo: Centre Pompidou
Città: Parigi
Sito web o mappa: https://www.centrepompidou.fr…
Tipo di evento: mostra, arte, arte contemporanea, parigi, anselm kiefer
Organizzato da: Centre Pompidou
Attività più recente: 16 Dic 2015

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

Ha aperto i battenti, nello spazio del Forum, la mostra, senza precedenti per la sua portata e la selezione delle opere, che il Centre Pompidou dedica al lavoro di Anselm Kiefer, e che propone un percorso retrospettivo del famoso e prolifico artista tedesco dalla fine del 1960 ad oggi. (https://www.centrepompidou.fr/cpv/resource/c6XxqAX/rgXxaGa)

 

Dal 16 dicembre 2015 al 18 aprile 2016 sessanta dipinti provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, riuniti insieme per la prima volta, dialogano con istallazioni, vetrine e opere che compongono una mostra pensata come una serie di momenti tematici nella carriera dell'artista e realizzata con tutta la sua complicità (https://www.centrepompidou.fr/id/c6XxqAX/rzyenbE/it).

 

Nato nel marzo del 1945, Kiefer partecipa con Georg Baselitz, Gerhard Richter, Sigmar Polke o Jorg Immendorff alla rinascita della pittura tedesca degli anni 70, emergendo in un contesto internazionale caratterizzato da neo-espressionismo. L'opera di Anselm Kiefer appare molto rapidamente come singolare per la sua ossessione a trattare della Storia e dei miti tipici della cultura germanica.

 

Un tuffo nel passato e nella memoria sono la sua strategia per rispondere alla domanda che tormenta questa generazione di artisti: come lavorare dopo Hitler, rispondendo alla famosa dichiarazione di Theodor W. Adorno: "Ogni cultura successiva ad Auschwitz, compresa la sua la critica, è solo un mucchio di spazzatura." Nel 1984, recatosi in Israele per una mostra, Kiefer realizza con una nuova acutezza la perdita e il lutto della cultura yiddish, anche all'interno della cultura tedesca a causa della realizzazione della "soluzione finale ".

 

Studia la filosofia del Talmud, i testi della Kabbalah, soprattutto attraverso gli scritti di Gershom Scholem e Isaac Luria. L'artista s'ispira inoltre a concetti complessi come il Tzimtzum (ritiro) o  lo Chevirat ha-Kelim (rottura dei vasi). In questo modo Anselm Kiefer inizia a sviluppare un lavoro che si discosta dalla tradizionale figurazione occidentale per situarsi nell'ambito del simbolico.

 

Spazio commenti

Commento

RSVP perché SESSANTA OPERE DI ANSELM KIEFER in mostra al Centre Pompidou possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio