movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Pompei@Madre. Materia Archeologica (http://www.madrenapoli.it/senza-categoria/pompeimadre-materia-arche...) deriva dalla collaborazione fra un sito nazionale (facente capo al MiBACT) e un museo regionale (fondato e finanziato dalla Regione Campania), è in questo senso il risultato di una vera e propria “sinergia inter-istituzionale” che afferma che tutto l’insieme di opere, manufatti, idee ed esperienze che compongono un patrimonio culturale è di per sé sempre contemporaneo, e quindi il patrimonio del passato è esperibile non solo come eredità ma come metodo a cui riferirsi per comprendere il presente e delineare il futuro

 “Il progetto si propone come il possibile catalizzatore di un ipotetico sistema culturale, disciplinare e istituzionale integrato che delinea percorsi in cui – fra epoche, materie, contenuti, metodi, discipline e istituzioni differenti – sia possibile visitare e approfondire gli oltre trenta secoli di contemporaneità della Campania Felix e della cultura mediterranea.”

 

La mostra, presentata su gran parte degli spazi espositivi del museo MADRE, è articolata in due capitoli:

- Pompei@Madre. Materia Archeologica, dal 19 novembre 2017 al 30 aprile 2018;

- Pompei@Madre. Materia Archeologica: Le Collezioni dal 19 novembre 2017 al 24 settembre 2018.

Il percorso della mostra è concepito e strutturato come una passeggiata circolare fra opere, manufatti, documenti e strumenti connessi alla storia delle varie campagne di scavo a Pompei – materiali che documentano la vita quotidiana della città antica e il ruolo che in essa rivestivano le arti e le scienze – messi a confronto con opere e documenti moderni e contemporanei provenienti dalle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, del Museo e Real Bosco di Capodimonte, del Polo Museale della Campania e di importanti istituzioni nazionali e internazionali quali la Biblioteca Nazionale e l’Institut Français di Napoli, la Casa di Goethe e la Biblioteca dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma, la Fondation Le Corbusier e l’École Nationale Supérieure des Beaux-Arts di Parigi, oltre che da importanti collezioni private italiane e internazionali.

 

Il progetto comprende infine, a partire dall’estate 2018, l’avvio di un protocollo d’intesa, attualmente allo studio, che – attraverso la supervisione generale e il coordinamento del MADRE e la definizione di un metodo di lavoro comune fra il Parco Archeologico di Pompei e i maggiori musei d’arte contemporanea del mondo – permetterà l’utilizzo di “materie archeologiche” pompeiane per la commissione, concezione, produzione di nuove opere d’arte contemporanea: Materia Archeologica. Pompeii Commissions (2018-in progress).

Visualizzazioni: 6

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2018   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio