movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

Una nuova legge per la diffusione del libro (su qualsiasi supporto) e per la promozione della lettura

Ha preso ufficialmente il via alla Camera dei Deputati l’iter della proposta di Legge n.1504, d’iniziativa dei deputati  GIANCARLO GIORDANO, FRATOIANNI, COSTANTINO, “Disposizioni per la diffusione del libro su qualsiasi supporto e per la promozione della lettura

http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/schedela/apriTelecomando_wa...

Nella presentazione della proposta di legge si afferma, tra l’altro: “Questa proposta di legge vuole affermare, dunque, il valore dei libri e della lettura e offrire delle linee di azione che possano garantirne la diffusione. Diffusione che oltre a contribuire alla crescita generale del Paese contribuisce anche a sviluppare un settore economico e lavorativo, quello della filiera del libro: molte infatti sono le figure professionali che operano in questo settore. 

      Tra le funzioni attribuite al Ministero dei beni e delle cattività culturali e del turismo dal decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, quella della promozione del libro, della lettura e delle attività editoriali di elevato valore culturale assume dunque, in questo quadro, un grande rilievo. 
      Per assolvere a questa funzione la presente proposta di legge delinea un complesso di misure che si riassumono, di seguito, per punti qualificanti. Tali misure sono state messe a punto, segnalate e condivise con associazioni e istituzioni che di libri e di lettura si occupano da tempo e a cui appartengono competenze specifiche relative a tutta la filiera del libro: dagli editori, ai bibliotecari, dai librai agli insegnanti e ai docenti universitari di diverse discipline. Tutti impegnati perché l'Italia possa finalmente intraprendere la strada che da molti anni Paesi europei ed extraeuropei hanno intrapreso per sostenere e consolidare la propria crescita culturale e, quindi, sociale ed economica. 
      Va detto, anzitutto, che nella definizione normativa recata dal testo il prodotto editoriale, e quindi il libro, è preso in considerazione non soltanto nella tradizionale veste cartacea, ma anche nella nuova forma che esso ha assunto in conseguenza della crescente tendenza all'uso delle tecnologie digitali. 
      La proposta di legge intende, infatti, sostenere anche la trasformazione, differenziazione e pluralità di supporti in cui il prodotto editoriale può essere accolto grazie ai nuovi scenari aperti dal mercato delle tecnologie. 
      Altrettanto importante, infine, è il sostegno che la proposta di legge vuole dare alla bibliodiversità, ovvero all'indispensabile diversificazione della produzione editoriale messa a disposizione del lettore. 
      Gli interventi proposti sono dunque ispirati a promuovere il libro e la lettura perché adoperarsi per la crescita culturale di un Paese significa adoperarsi per una cittadinanza attiva e responsabile, rispondere allo spirito della Costituzione e contribuire alla crescita civile, sociale ed economica del Paese.”

Visualizzazioni: 56

Commento

Devi essere membro di movimENTI CULTURALI per aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

© 2021   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio