movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

A Forlì la mostra "Piero Della Francesca: indagine su un mito"

Dettagli evento

A Forlì la mostra "Piero Della Francesca: indagine su un mito"

Ora: 13 Febbraio 2016 a 26 Giugno 2016
Luogo: Musei San Domenico
Città: Forlì
Sito web o mappa: http://www.mostrefondazionefo…
Tipo di evento: mostra, arte, rinascimento, "piero, della, francesca, forlì
Organizzato da: Fondazione Cassa dei Risparmi in collaborazione con l'amministrazione comunale
Attività più recente: 31 Mag 2016

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

Le opere di Piero della Francesca illuminano molte chiese e palazzi dell’Italia centrale: dal Tempio Malatestiano di Rimini al Palazzo Ducale di Urbino, a Sansepolcro, dove c'è il dipinto della la Resurrezione, a Monterchi dove c'è la Madonna del parto, ad Arezzo.  La mostra "Piero Della Francesca: indagine su un mito", in corso dal 13 febbraio al 26 giugno 2016 ai musei San Domenico di Forlì (http://www.mostrefondazioneforli.it/) è composta da un percorso espositivo di 13 sezioni che ha lo scopo di mostrare il grande influsso che il pittore ebbe sui pittori dal Rinascimento ai giorni nostri, attraverso confronti e accostamenti inediti e sorprendenti (che presuppongono un grande lavoro di ricerca) sulla "mitografia" di Piero della Francesca (http://www.youtube.com/watch?v=-PnwpKwtM8E).

Piero influenzò molti artisti raccolti in questa mostra, da Beato Angelico a Paolo Uccello. Nella seconda metà dell'800, in parallelo con i preraffaelliti, ispirò anche i macchiaioli e si ritrova il suo influsso nelle opere di pittori come Silvestro Lega, Adriano Cecioni, Telemaco Signorini, Francesco Saverio Altamura; e anche (e soprattutto) Edgar Degas e Georges Seurat. Particolare attenzione, infine, viene posta su "Piero della Francesca Un mito contemporaneo", con una sezione in cui sono state scelte opere di Balthus (1908-2001) e Hopper (1882-1967).

La mostra, che si avvale di importanti prestiti di collezioni private e musei, come il Victoria & Albert Museum di Londra da cui provengono diversi acquarelli, presenta ben duecentocinquanta opere, tra le quali figurano anche libri di Leon Battista Alberti, di cui è esposto anche l'Opusculum de Pictura, accanto all'edizione anastatica del manoscritto De prospectiva pingendi di Piero Della Francesca. Libri anche nella quinta sezione, intitolata "Il ritorno a Piero tra critica e arte", che vede raccolti numerosi volumi di Roberto Longhi, Bernard Berenson e anche Ezra Pound.

Al piano superiore si possono ammirare alcuni lavori di Piero della Francesca: "Madonna con il Bambino" (1435-1439), tempera su tavola, "San Girolamo e un devoto" (1458-1460), proveniente dalle Gallerie dell'Accademia di Venezia e c'è anche la celebre Madonna della Misericordia di Sansepolcro. Anche se ovviamente le opere del maestro esposte non raggiungono certo le vette di quelle sparse nel territorio toscano, umbro, marchigiano e romagnolo.

(FONTE: repubblica.it)

Spazio commenti

Commento

RSVP perché A Forlì la mostra "Piero Della Francesca: indagine su un mito" possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

Potrei partecipare (1)

© 2020   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio