movimENTI CULTURALI

Archivi, biblioteche, libri e musei. Attività e progetti di innovazione

MAURIZIO CATTELAN: ALL. Una mostra che "si legge" solo sull'iPad

Dettagli evento

MAURIZIO CATTELAN: ALL. Una mostra che "si legge" solo sull'iPad

Ora: 26 Novembre 2011 a 15 dicembre 2011
Luogo: Guggenheim Museum
Via: 1071 Fifth Avenue (at 89th Street)
Città: New York
Sito web o mappa: http://www.guggenheim.org/
Tipo di evento: mostra, ipad, guida_interattiva
Organizzato da: Solomon Guggenheim di New York
Attività più recente: 26 Nov 2011

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

Parla la curatrice della mostra-evento newyorchese con le opere che scendono dalla rotonda del museo.

Dal 4 novembre al 22 gennaio il Solomon Guggenheim di New York dedica a Maurizio Cattelan, oggi l’artista italiano più famoso del mondo, la prima retrospettiva che ne ripercorre l’intera carriera. La mostra "Maurizio Cattelan: All", è curata da Nancy Spector, vicedirettore del museo newyorchese.

Ecco parte di un'intervista alla curatrice fatta da Francesco Bonami e apparsa su La Stampa (http://www3.lastampa.it/cultura/sezioni/articolo/lstp/426758/).

[...]

È difficile lavorare con un artista come Cattelan?

«Assolutamente no. Molto disponibile. Molto generoso».

Perché secondo lei Cattelan ha preferito fare questo tipo di mostra e non una mostra più classica, cronologica, dove i lavori si potevano vedere meglio?

«Credo che questa mostra rifletta il modo di pensare di Maurizio, la sua complessità. Prima o poi qualcuno farà la mostra cronologica classica. Ma sono d’accordo con lui, questo non era né il momento né il posto giusto».

Come lo definirebbe, in una parola?

«Un pensatore».

È diverso da altri artisti con i quali ha lavorato?

«Ogni artista è un caso a parte. Posso dire però che forse Maurizio è quello che più di altri osserva il mondo costantemente e prova a interpretarlo con il suo lavoro. Non si chiude mai dentro la propria torre di avorio. Si espone ai rischi della realtà forse più di altri».

Come mai certi critici, in particolare a New York, lo odiano?

«Credo ci sia un po’ di moralismo. Il fatto che Maurizio in passato abbia giocatoun po’ con il mercato ad alcuni non è andato giù. C’è a volte ancora questa divisione fra Stato e Chiesa nel mondo dell’arte. Ovvero questa demonizzazione del mercato, delle aste, dei prezzi che corrompono la purezza dell’arte e l’integrità degli artisti. Mi pare un po’ ridicolo».

Nella mostra non ci saranno etichette, nessuna indicazione: come farà la gente a capire e conoscere i lavori?

«Con la mostra di Cattelan lanciamo la nostra prima applicazione per iPad e iPhone. Il pubblico potrà scaricarla e lì ci troverà tutto quello che serve per navigare nel lavoro dell’artista. Compresa l’intervista che gli ha fatto lei, e i commenti dello stesso Maurizio a una selezione di opere».

 

(N:B: Durante la prima settimana della mostra l'App è in vendita a  $ 1.,99)

Spazio commenti

Commento

RSVP perché MAURIZIO CATTELAN: ALL. Una mostra che "si legge" solo sull'iPad possa aggiungere commenti!

Partecipa a movimENTI CULTURALI

Partecipo (1)

Potrei partecipare (1)

© 2022   Creato da Maurizio Caminito.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio